Affluenza di spalatori in caso di neve a Milano



Grande affluenza di spalatori di neve a Milano. Sono molti infatti coloro che si sono iscritti sul sito dell’Amsa per essere reclutati nel caso in cui dovessero servire degli spalatori. Una possibilità in più per trovare lavoro e per guadagnare 75 euro netti al giorno per 8 ore di lavoro, di notte invece arriverà a 90. Fino a qualche anno fa erano soprattutto studenti o cittadini extracomunitari a iscriversi, oggi sono quasi tutti italiani, in gran parte di età superiore ai 30 anni. Amsa ha aperto nei giorni scorsi il bando per cercare 1.000 lavoratori da reclutare in caso di emergenza neve. Dovranno contribuire a tenere puliti i marciapiedi e le principali aree cittadine, in collaborazione con i dipendenti dell’azienda di servizi ambientali.

Tutti gli interessati si devono registrare sul sito Internet dell’azienda all’indirizzo amsa.it e i dati finiranno nei registri dai quali si prenderà personale in caso di neve. In questo momento i candidati sono più di 1.600, mentre lo scorso anno erano in 5.000. I dati aggiornati al 15 novembre dicono che sono 1.437 uomini e 171 donne. Gli studenti sotto i 19 anni sono 248, mentre 691 sono nella fascia 20-29 anni, 528 tra i 30 e i 49 anni (32,6%), 118 hanno tra i 50 e i 59. Uno ha più di 70 anni. Gli italiani sono 1.319 su 1.608. Seguono a grande distanza peruviani (62), ecuadoriani (21), romeni (20), marocchini (19). In caso di nevicata, la convocazione arriverà con una telefonata vocale registrata. L’azienda mette a disposizione degli spalatori l’attrezzatura necessatria. Forse in molti attendo che a Milano arrivi la neve proprio per essere selezionati e avviati ad un lavoro che in tanti avevano escluso dal principio.