Alaska, uragano con la neve: un fenomeno raro



Una tempesta di forte intensità sta interessando l’Alaska in questi giorni, con alcuni venti della forza di un uragano, mare burrascoso e delle bufere di neve molto intense. Condizioni meteorologiche di questo tipo sono abbastanza frequenti sulle aree del Nord Pacifico in questo periodo dell’anno, ma è l’intensità dell’evento a essere parecchio insolita. Il Servizio Meteorologico Nazionale a Fairbanks comunica che questa tempesta potrebbe essere una delle più violente nella storia di questa zona. Durante il blizzard sono state rilevate raffiche fino a 130 km/h. Le autorità locali hanno predisposto un ordine di evacuazione per tutti i residenti dell’area sulla quale è previsto a causa dei venti violenti, un alto rischio di inondazioni ed erosioni della costa. Per più di 6 ore la tempesta ha assunto le caratteristiche tipiche di un Uragano di Categoria 1.

La Protezione Civile invita la popolazione a dotarsi di scorte alimentari di prima necessità, proteggere le proprie abitazioni dal rischio inondazione il più possibile e di recarsi nei centri di riparo e prima accoglienza che sono stati allestiti per l’evento. Nella città di Nome, che è la più grande dell’area interessata al maltempo, che conta circa 3.600 abitanti, sono state evacuate alcune zone. L’ufficio del servizio meteorologico nazionale della città di Fairbanks ha ricevuto notizia di alcuni tetti spazzati via dal vento. Quello che si teme di  più sono proprio le mareggiate, sollevate dai fortissimi venti che hanno raggiunto l’intensità di un uragano, che rischiano di inondare diverse aree della costa occidentale, a seguito dell’arrivo di grosse ondate che sono alte più di 8-9 metri. Il villaggio di Point Hope è molto esposto al pericolo, essendo costruito a meno di tre metri sopra il livello del mare. Altri piccoli villaggi non sono provvisti di strade percorribili. In questi casi le autorità radunano tutta la popolazione negli edifici costruiti più in alto. Ad Inupiat Eskimo i residenti sono tutti nella scuola.