Come accendere il camino in poco tempo



In questo periodo invernale di grande freddo in molte case si sente il bisogno di accendere il proprio camino.Un modo semplice ed economico per stare al caldo ed evitare di prendere un raffreddore o la febbre. Non tutti però sanno come si accende un camino e nemmeno come si può fare in maniera veloce, anche se si tratta di un’operazione molto semplice, che non è troppo impegnativa. Basta prendere della carta di giornale, ma anche quella normale o da pacco va bene, metterla dentro il camino, poi prendere dei piccoli pezzetti di legno e poggiarli sopra la carta cercando di fare una piccola costruzione a salire, mettendo i legni inclinati in modo che tra loro passi l’aria, poi sopra di questi si possono poggiare anche dei pezzi sempre più grandi.
Quando la costruzione è pronta basta trovare un accendino o un fiammifero e accendere la carta. In questo modo prima prenderanno fuoco i pezzetti di legno più piccolo e poi si passera a quelli più grandi. Quando il fuoco è ben avviato si possono mettere dentro anche dei pezzi ancora più grandi, che sono quelli che servono da alimentare il fuoco più a lungo e a restare al caldo per più tempo. Se proprio si vuole essere ancora più veloci si possono usare prodotti come la diavolina o liquidi infiammabili, anche se sono molto sconsigliati sia perché pericolosi, anche perché si tratta in alcuni casi di prodotti tossici. Meglio il metodo tradizionale soprattutto quando oltre a riscaldarsi si deve anche cucinare sul fuoco.