Come difendersi dal caldo: ultimi giorni torridi



E’ un tempo pazzerello, questo. E non siamo nemmeno a Marzo! Dopo un fine settimana ed un inizio di settimana all’insegna del cattivo tempo, con temporali sparsi un po’ ovunque dal centro Italia in su, anche con grandine e rovesci di una certa importanza, soprattutto nel nord del paese, ora pare che sia tornata quasi l’estate. La stagione dell’estate, così come da calendario, non è ancora conclusa, questo è ovvio, ma solitamente il ciclo dei grandi caldi tende ad esaurirsi o comunque smorzarsi di molto proprio in questo periodo, dove venti più freschi e temperature più clementi, iniziano ad affacciarsi un po’ su tutte le regioni del paese. Ma, le temperature torride tipiche della stagione estiva, sono prepotentemente tornate, per la gioia dei vacanzieri settembrini e gran dispiacere da parte di tutti coloro -la maggior parte, in verità- che dalle vacanze sono già tornati e hanno ripreso a gran ritmo il lavoro e le attività quotidiane. In ogni caso, qualunque sia la vostra situazione in questo momento, è bene ricordarsi che il caldo torrido non va preso sotto gamba, visti gli effetti negativi che può recare al nostro organismo. Ecco quindi delle sempre utili informazioni su come difendersi dalle alte temperature. Innanzitutto, regola fondamentale e valida, ricordarsi di bere molta acqua per evitare qualsiasi effetto causato dalla disidratazione, vista la copiosa sudorazione che il caldo porta a produrre. Indossare degli abiti che siano molto leggeri e possibilmente chiari, evitando di uscire nelle ore più calde della giornata. Stesso discorso per le attività sportive all’aperto, meglio praticarle in ore un po’ più fresche e quando il sole inizia a tramontare. Mangiare molta frutta e verdura che hanno l’importante funzione di ripristinare i sali minerali persi durante la sudorazione. Evitare il più possibile di assumere caffeina e, più in generale, bibite zuccherate.