Fulmini in tempo reale Italia



Quando due corpi di elevata differenza di potenziale elettrico entrano in contatto nell’atmosfera tramite una scarica elettrica, abbiamo il fenomeno del fulmine. Più precisamente si dovrebbe parlare di “scarica elettrostatica” visto che l’energia elettrica che genera i fulmini nasce dalla ionizzazione dei gas che “scaricano” su materiali solidi tramite particelle negative delle nuvole. I fulmini che noi osserviamo tra nuvola e suolo non sono gli unici che esistono: molti altri oggetti presenti nell’atmosfera innescano fulmini, e i fulmini nascono anche tra nuvola e nuvola o, addirittura, partono dal suolo e si dirigono verso le nuvole (fenomeno, quest’ultimo, davvero molto raro).
I fulmini possono essere osservati durante un temporale, una tempesta di sabbia, una bufera di neve o una nuvola di cenere vulcanica. Il canale di scarica elettrostatica dove passa il fulmine emette un’onda d’urto, il tuono, ed una attività luminosa, il lampo. Un fulmine può arrivare fino a 200 kiloampere di potenza per una singola scarica, una serie di scariche di fulmini durano fino a 1.5 secondi, e in media i fulmini sono lunghi 300 metri.
I danni causati dai fulmini non sono solamente fisici, anche fatali, tra questi ultimi, per gli uomini; i segnali radio ad esempio vengono rimodulati dai fulmini e altre correnti elettriche possono surriscaldarsi e creare problemi di fusione o incendio. I fulmini sono tra gli spettacoli più belli, e anche pericolosi, da vedere durante eventi atmosferici temporaleschi. Molte persone amano osservarli, al riparo da involontari parafulmini o da zone a rischio nei pressi del temporale. Oggi è possibile guardare i fulmini in tempo reale: vi segnaliamo il bellissimo sito http://www.lr.digitalmktg.it/ dove potete vedere diverse mappe con rilevamenti in tempo reale delle fulminazioni e delle loro intensità, in Italia e in Europa.