Guardare e leggere le stelle con gli eBook e i tablet



Vi è mai capitato di prendere un tablet (stile iPad), oppure un eBook, e vedere quella piacevole applicazione che ci permette di “scrutare” il cielo con lo schermo del nostro gingillo tecnologico? Anche se siamo dentro casa, o in cantina, o in una automobile, basta volgere verso l’alto il nostro tablet / eBook e vedremo visualizzate le stelle e le costellazioni così come essere comparirebbero esattamente sopra le nostre teste.
Le applicazioni di solito funzionano con l’interfaccia d’uso di eBook e tablet, quelle che risentono dello spostamento dell’accessorio a mo’ di controller; al tempo stesso, queste applicazioni per leggere e vedere le stelle con gli ebook e i tablet, visualizzano una serie di renderizzazioni, fotografie scattate dai satelliti, un po’ come Google Maps o Google Street View per le strade delle nostre città.  Con gli eBook e con i tablet poi è possibile consocere e studiare più da vicino le costellazioni e l’immensa mole di sapere che si cela dietro il fenomeno dell’astrologia.
Siamo su un blog di Meteo, e vorremmo capire meglio gli usi di queste applicazioni digitali in caso di tempo scoperto. A cosa mai dovrebbe servire guardare le stelle su un iPad quando il cielo è coperto dalle nuvole? Beh, per orientarci in base alla nostra posizione e a quella delle stelle, prima di tutto; poi anche per cercare di capire verso quale direzione soffiano i venti, e sulla base di queste direzioni allinearsi con le previsioni meteo, le perturbazioni in arrivo o in uscita, ed eventuali precipitazioni che le previsioni meteo avevano detto essere collegate all’arrivo di forti venti in determinate direzioni. Infine, non a caso, una delle applicazioni più gettonate è Star Walk, “guida digitale” e interattiva per vedere le stelle e rintracciare il proprio percorso in base alla direzione verso la quale puntiamo il nostro accessorio.