Meteorologi Italiani: i più famosi della storia



La meteorologia italiana si è affidata nel corso del tempo e della storia a molti meteorologi divenuti poi famosi, soprattutto per merito della televisione. In questo senso da ringraziare c’è Edmondo Bernacca, l’uomo che è stato in grado di “volgarizzare” la meteorologia, riuscendo a renderla papabile anche ai non addetti ai lavori. Ma di Bernacca parlaremo poi.
Iniziamo infatti la nostra rassegna da Padre Filippo Cecchi, fisico , religioso ed inventore italiano vissuto tra il 1822 e il 1887. Patito dell’elettromagnetismo, i suoi studi si allargarono alla meteorologia e alla sismologia fino ad ottenere e chiavi dell’Osservatorio Ximeniano a Firenze ove sviluppò una stazione meteorologica dando forte impulso alla costruzione di tutte le altre in Toscana. Grande studioso di sismologia, Cecchi realizzò personalmente diversi tipi di sismografi e suo è il grande termometro e barometro ospitato oggi nel Museo Galileo.
Passiamo ora ad Edmondo Bernacca, nato il 5 settembre del 1914 e morto il 15 settembre del 1993. Come già accennato a Bernacca si deve la “volgarizzazione” della meteorologia, fu lui infatti a portarla in tv negli anni ’60. Divenne in breve tempo il “Colonello Bernacca” per tutti coloro guardavano la rubrica delle previsioni del tempo a lui affidata sulla RAI.
Edmondo Bernacca si occupò di meteorologia sin dalla Seconda Guerra Mondiale, collaborò con le più importanti testate giornalistiche italiane prima di approdare alla tv. Operò a Firenze, Taranto e Roma. Nel 1968 gli fu affidato un programma autonomo, Il Tempo in Italia, da lui stesso ideato, programma che fece poi da traino al più noto Che tempo Fa, in cui Bernacca divenne ufficialmente il primo divulgatore della meteorologia nel Paese. Grande merito il suo, fu quello di riuscire a rendere comprensibile una materia complessa come è quella del meteo e nei suoi modi gentili e affabili si nascondeva tutta la grandezza di un uomo ancora oggi ricordato da tutti.
Passiamo ora ad alcuni meteorologi famosi italiani di questi ultimi tempi e partiamo da Andrea Giuliacci.
Laureato in fisica presso l’Università degli Studi di Milano cura dal 2002 le previsioni del tempo nei telegiornali delle reti Mediaset: Studio Aperto, TG4 e TG5 e recentemente è un punto fisso di riferimento della trasmissione televisiva  Mattino Cinque,  in onda su Canale 5.
Giuliacci è ormai un volto noto della tv italiana, ha pubblicato molti libri sulla meteorologia e sulla climatologia ed è ad oggi una delle figure più accreditate del settore. Dal 20007 è membro del Climate Broadcasters Network – Europe.

Concludiamo con Luca Mercalli, meteorologo noto per la trasmissione tv Che Tempo Fa. È responsabile dell’Osservatorio Meteorologico del Collegio Carlo Alberto di Moncalieri, vive in Val di Susa ed è molto attento alle innovazioni tecnologiche che riguardano le energie solari. Molto apprezzato anche all’estero è senza dubbio una figura di riferimento della meteorologia italiana.