Natale in Brasile: clima e temperature





Andare a trascorrere il Natale in Brasile è un’idea che è venuta in mente a tutti, almeno una volta nella vita. Questo a parte per la bellezza del territorio, avviene anche perché quando da noi è freddo lì fa caldo. In Brasile le stagioni sono invertite rispetto all’Italia: la primavera va da settembre a dicembre, mentre da noi è autunno, l’estate va da dicembre a marzo, quando da noi è inverno, l’autunno da marzo a giugno da noi è primavera; l’inverno va da giugno a settembre da noi è invece estate. La maggior parte del territorio brasiliano è compresa nella fascia tra l’Equatore e il tropico del Capricorno, con tipi di clima diverso, a seconda della regione. L’Amazzonia, il Mato Grosso e parte della regione del Maranhao hanno un clima equatoriale, con temperature elevate, che vanno tra i 22°C e 27°C, con piogge tutto l’anno.

Nella parte centrale del Brasile, la parte orientale del Maranhao, il Piauí, la parte occidentale di Bahia e di Minas Gerais e Roraima hanno invece un clima tropicale, con temperature elevate che raggiungono anche i 28°C. La stagione delle piogge va da dicembre a marzo, mentre la stagione secca va da giugno a settembre. Le regioni con altitudini comprese tra gli 800 e i 1.000 metri sul livello del mare hanno un clima più mite rispetto a quello tropicale. L’aria tropicale atlantica, influenza queste regioni nel corso dell’anno e provoca piogge durante l’estate da dicembre a marzo con temperature che variano tra i 18° C ed i 22°C. La fascia litoranea del Rio Grande del Nord fino al Paraná è influenzata dalle correnti dell’Atlantico, calde e umide, con piogge intense e temperature medie tra i 18°C e i 26°C. Le regioni al di sotto del Tropico del Capricorno, la parte meridionale dello Stato di San Paolo, la maggior parte del Paraná, Santa Catarina e Rio Grande del Sud hanno invece un clima subtropicale.