Orso Siberiano, elezioni sotto la neve



Questi ultimi giorni hanno regalato all’Italia delle temperature abbastanza miti per la stagione, ma l’ottimo week end che si è registrato un pò ovunque non dovrà farvi pensare che si tratti di una situazione durevole. Infatti già da giovedi la situazione cambierà notevolmente, costringendovi a coprirvi molto più del solito.

 
E’ previsto l’arrivo di una perturbazione che porterà freddo, pioggia e neve in tutte le regioni italiane. Si tratta dell'”orso siberiano”, una ventata di vero e proprio gelo proveniente dalla Russia che farà scendere il termometro di parecchi gradi.
L’orso siberiano non è altro che un ammasso di aria gelida che dalla Russia arriverà sino in Italia, ed il maltempo non risparmierà proprio nessuno. Giovedi sarà dunque il primo giorno di freddo ma il momento peggiore si registrerà venerdi, quando le cattive condizioni meteo si estenderanno a tutto il centro-nord, Sardegna e Campania. La neve è prevista anche in Pianura e a basse quote, segno che comunque siamo in presenza di un fenomeno davvero ostile.

Questa violenta perturbazione di freddo è un residuo di Nemo, il ciclone che ha paralizzato gli Stati Uniti nell’ultimo periodo. Per chi spera che dopo la tempesta ci sarà la calma, si sbaglia. Il week end infatti, quello elettorale per intenderci, sarà contraddistinto da un’altra perturbazione che non disdegnerà di portare neve in alcune regioni italiane, in particolar modo su Alpi, Appennini e le pianure del nordovest.
Tutti tranquilli però, potrebbe essere proprio questo l’ultimo scampolo di inverno per la nostra Penisola, non vi resta dunque che resistere pensando direttamente all’arrivo della primavera!

 

Cattura