Passatempi e giochi per il mare: come non annoiarsi in spiaggia



L’estate per molti è sinonimo di mare, spiaggia, giochi e divertimenti, ed è proprio questo mix che rende la stagione calda la preferita di molti.

Quindi cosa serve per andare in spiaggia e divertirsi ? Di certo un pallone, a prescindere dall’età non passa mai di moda ed è uno dei passatempi migliori, visto che con un pallone si può giocare a calcio, a pallavolo, a pallanuoto e tanti altri giochi.

Ma per chi preferisce attività più “leggere” esistono le racchette e il frisbee, un modo per svagarsi senza spendere eccessivamente energie.

Per i più pigri potrebbe essere utile l’acquagym in modo da muovere il corpo ma allo stesso tempo rilassarsi in acqua.

Chi invece ha voglia di avventure in mare potrebbe cimentarsi nella canoa o nel pattino, due lavori completamente diversi visto che nel primo caso lavorano le braccia e nel secondo i piedi, ma è anche un modo per contemplare la natura e starsene beatamente in mezzo al mare.

Ci sarebbero anche vela e le varie specialità surfistiche ma molto dipende dalle zone e dalla loro esposizione ai venti, un fattore fondamentale per poter praticare questi sport.

E più piccoli ? Per loro il divertimento ha tantissime sfaccettature, dai giocattoli da spiaggia, pistole ad acqua, pallone piscine gonfiabili.

Negli stabilimenti all’avanguardia è possibile trovare strutture create appositamente per il divertimento dei più bambini, con scivoli, percorsi ad ostacoli, altalene, dei veri e propri parchi divertimento.

Ma il clou è rappresentato dai parchi acquatici, in cui sono presenti attrazioni di ogni tipo, come ad esempio scivoli a bizzeffe, piscine con le onde, fiumi artificiali, trampolini, bob acquatico.

Le persone che sono invece in cerca di tranquillità possono sempre andare al mare con un giornale o un libro e limitarsi a prendere il sole e a farsi un bagno.

Queste sono le premesse, che l’estate e il divertimento abbiano inizio.
Maronti