Previsioni meteo 31 gennaio 2012 Torino: gelo e neve



Dopo l’ondata di mal tempo che ha invaso l’Italia, un ulteriore peggioramento ci sarà nei prossimi giorni in tutta la Penisola. Neve e gelo nel nord ovest italiano, in particolare a Torino, in quelli che sono da sempre considerati i giorni più freddi dell’anno, che sono detti i giorni della merla.

Particolarmente colpite dall’ondata di maltempo Piemonte e Liguria: a Torino si registrano circa dieci centimetri di neve con chiusura nella giornata delle scuole di ogni ordine e grado compresi gli asili nido e le materne. Le temperature continuano a scendere e per questa notte è prevista anche una gelata.

Nelle zone collinari e in particolare nella provincia di Asti e di Alessandria la neve ha raggiunto anche i quaranta centimetri. Difficoltà di spostamento per chi si muove in macchina anche se i mezzi spazzaneve e spargisale sono in azione e stanno cercando di migliorare la situazione il più possibile.

Le previsioni non sono positive. Per tutta la settimana il freddo sarà costante, complice l’arrivo di una nuova ondata di aria fredda questa volta dall’Europa dell’est in particolare dalla Siberia. Colpirà il nord per poi scendere su tutta la penisola arrivando fino alla Sicilia. E’ infatti previsto un peggioramento delle condizioni meteo anche nelle zone del sud Italia.

Si prevede che le condizioni di freddo e maltempo continueranno almeno fino al 5 o al 6 di febbraio. Le previsioni non sono dunque delle migliori e si prospetta un forte  periodo di freddo anche per i prossimi giorni nella città di Torino. Bisognerà quindi coprirsi per andare in giro.