Quando finisce il caldo africano agosto 2013



Gli ultimi sono stati caratterizzati da un’ondata di caldo da record, addirittura in alcune città la colonnina di mercurio ha superato i 40°, rendendo le giornate degli italiani davvero pesanti.

L’artefice di questa fase soleggiata e afosa è sempre l’anticiclone nordafricano che  spesso orami ci fa visita nelle ultime stagioni estive. Ora la circolazione atmosferica è destinata a cambiare radicalmente, più precisamente tra l’8 e il 10 Agosto quando una corrente di origine atlantica s’insinuerà nel cuore della bolla nordafricana instauratasi proprio sull’Italia sgonfiandola nel giro di 24/36 ore.

Le prime regioni a beneficiare del calo delle temperature ma anche di violenti temporali, e con raffiche di vento pericolose, saranno quelle del Nordovest fin dalle prime ore di giovedì 8 Agosto. Il fronte temporalesco evolverà in giornata verso la Toscana e le regioni nord – orientali dove risulterà tuttavia meno attivo. Dunque sono attesi rovesci sparsi e brevi temporali anche su Triveneto, Emilia Romagna e settori interni tra Toscana, Umbria e Marche dalla notte.

Su queste ultime regioni appena menzionate non sono attesi comunque fenomeni troppo insistenti anche se la loro intensità potrebbe risultare localmente elevata. Alla luce di quanto fin qui detto sottolineiamo che entro la notte di giovedì 8 agosto le temperature saranno diminuite su tutto il Nord, l’aria risulterà ben più asciutta.

La rapida perturbazione atlantica si muoverà verso il resto del Centro e infine raggiungerà il Sud nel corso di venerdì 9 agosto, dunque al Nord il sole tornerà a splendere ovunque mentre i rovesci e i temporali si concentreranno sulle zone interne e appenniniche tra Lazio, Abruzzo e Molise ma soprattutto tra Campania, Basilicata e Calabria tirrenica. Pochi fenomeni meteorici altrove dove il sole resterà protagonista salvo parziali annuvolamenti. Dunque le temperature africane si “sgonfieranno” anche al Sud entro la notte di venerdì, quando l’aria risulterà meglio respirabile su tutto il Paese e le temperature minime della mattinata di sabato saranno inferiori ai 20 °C sulla maggior parte del territorio nazionale.

Sembra quindi che il peggio stia per passare, anche se questo 2013 non è nuovo a colpi di scena per quanto concerne il tempo.
Spiaggia-di-San-Vito-lo-Capo-5