Terremoto Indonesia Aprile 2012: le novità



Questa mattina il mondo si è svegliato con una notizia terribile che mette in allerta milioni di persone. E’ stato infatti registrato un terremoto di magnitudo 8.5 a largo di Sumatra, Indonesia ed ora il rischio Tsunami è altissimo.
A renderlo noto è l’Usgs, l’istituto americano di geofisica e al momento non ci sono grandi notizie su possibili ripercussioni delle prossime ore.
Si prevedono comunque onde molto alte in tutto l’Oceano Pacifico e per questo circa 28 Paesi sono stati evacuati.
I paesi interessati al momento sono Thailandia, l’India, l’Australia,  isole Seychelles, la Somalia, l’Oman e il Sud Africa.  Il terremoto si è registrato alle ore 14.38 ora locale con epicentro a 33 chilometri di profondità, 435 chilometri a sud ovest di Banda Aceh.
In thailandia si è provveduto a sgomberare le coste:
. «Spostatevi in alto e restate il più possibile lontani dal mare», è l’appello del Centro nazionale per la gestione delle catastrofi. Aereoporti naturalmente chiusi.
Il terremoto di quest’oggi ricorda molto quello del 2004, quando l’Indonesia fu colpita da una scossa di 9.1 gradi e furono 230mila le persone uccise dal conseguente tsunami. La “fortuna” è che questa volta il terremoto si è verificato in mare aperto e questo ha impedito a molte città di essere distrutte.
Seguiremo la situazione nelle prossime ore!