Uragani e Tifoni in America: una piaga per milioni di persone



I tifoni, insieme all’uragano, alla tempesta ciclonica e alla depressione tropicale, sono un tipo di ciclone tropicale che si sviluppa nelle zone vicine all’equatore. Esso consiste in un sistema tempestoso con un centro di bassa pressione e venti e piogge che si liberano dall’atmosfera. Ci sono tre categorie di cicloni tropicali, il tifone è una di esse, quella che si caratterizza nel Pacifico settentrionale a ovest della linea internazionale del cambio di data, più o meno all’altezza del 180° meridiano.
Molto facilmente si fa confusione tra tifoni e uragani, questi ultimi, oltre al fatto che, a differenza dei tifoni, si sviluppano nell’Oceano Pacifico settentrionale a est della medesima linea del cambiamento data, hanno una velocità di vento molto forte, corrispondente al 12° grado della scala di Beaufort. Sia che si tratta di un tifone che di un uragano, ad ogni modo, si ha a che fare con fenomeni atmosferici molto violenti (non a casa “uragano” deriva dal temrine “hurican”, che nel linguaggio indigeno d’America significava “dio del male”). In molti libri e molti film gli uragani e i tifoni sono protagonisti di catastrofi che si scontrano contro gli uomini.
In America, per via della vicinanza alle zone dell’equatore e alle zone oceaniche dove gli uragani e i tifoni prendono vita, questi fenomeni portano danni economici ed umani stratosferici. Come fece l’Uragano Katrina del 2005, uno dei cinque più gravi uragani della storia degli States, provocando centinaia di miliardi di dollari danni, e dando vita a fenomeni di migrazioni di massa, saccheggiamenti, omicidi e stupri in seguito al suo passaggio. Ecco una clip per i cultori di uragani e tifoni, vi auguriamo di non “incontrarne” mai uno dal vivo naturalmente!
 

 
httpv://www.youtube.com/watch?v=kbIDxmftwmA